L’Odontoiatria Conservativa Estetica

Home / Cura dentale / L’Odontoiatria Conservativa Estetica
L’Odontoiatria Conservativa Estetica

L’Odontoiatria Conservativa Estetica

L’odontoiatria conservativa è una branca dell’odontoiatria finalizzata alla rimozione della carie e al ripristino del dente lesionato.
La carie è un processo che si verifica quando i batteri si addensano nel cavo orale, formando una placca, che se va a toccare lo smalto, lascia la possibilità ai batteri di penetrare all’interno.
La carie presenta vari sintomi, come una maggiore sensibilità al dolce e in alcuni casi può provocare dolore (pulpite).
Se non trattata, con il tempo rischia di progredire e aggravarsi. L’unico modo per arrestare il processo batterico è adottare specifiche terapie di tipo odontoiatriche e restaurative.

Cause e Prevenzione delle Carie

La carie può colpire a qualsiasi età, anche durante l’infanzia. In particolare, proprio i bambini sono più esposti a questo problema per il consumo di merendine e dolci con molti zuccheri, che insieme ad una scarsa igiene dentale può portare a sviluppare una carie.
Tuttavia, le carie possono comunque colpire chiunque, per vari motivi, ad esempio per una scarsa quantità e qualità della saliva, che è fondamentale per proteggere lo smalto.

Un’alimentazione sbagliata unita ad un errato metodo di spazzolamento sono sicuramente altri due fattori che possono provocare l’insorgenza di carie.
A favorire l’aumento della placca, e quindi un aumento del rischio di proliferazione batterica, è anche il fumo di sigaretta, che oltre a provocare danni alla salute dei denti in generale, rischia anche di ridurre la salivazione, peggiorando l’autodetersione della bocca, aumentando in questo modo l’acidità della bocca.

Fattori genetici e patologie come il diabete sono da annoverare tra le cause di carie, poichè quest’ultima provoca secchezza del cavo orale e rende i denti più attacabili.
Si possono prevenire le carie tramite vari metodi, uno di questi è sicuramente la sigillatura dei solchi dei molari nei bambini. Inoltre, è fondamentale sottoporsi frequentamente a sedute di igiene dentale presso il proprio odontoiatria, ma anche dedicarsi scrupolosamente alla pulizia quotidiana con lo spazzolino.

fasi carie denti dentista lecce
Fasi carie dentale

Odontoiatria conservativa: trattamento delle carie

L’odontoiatria conservativa agisce seguendo il concetto di minima invasività, cercando cioè di adottare un metodo di intervento moderno e abbandonando materiali come gli amalgami d’argento a favore dei compositi.

Il trattamento della carie prevede varie fasi. Innanzitutto, per evitare un forte dolore e fastidi, la prima cosa da fare è provvedere all’anestesia del dente, anche se in alcuni casi questa non è immediatamente necessaria, soprattutto per le carie superficiali. Dopodichè, bisognerà utilizzare uno strumentario rotante per passare alla rimozione del tessuto danneggiato.
Se la carie ha intaccato lo strato interiore del dente, può essere necessario in questi casi procedere con una devitalizzazione, ovvero la rimozione della polpa dentale.
Si proseguirà poi con l’otturazione, ovvero con la chiusura della cavità presente sul dente e ricostruire le pareti di smalto con resine sintentiche.

Grazie all’utilizzo di lampade fotopolimerizzatrici il materiale composito viene illuminato con una luce che consente di unire i monomeri in polimeri. Spesso vengono utilizzati sottili fogli di gomma per isolare il campo operatorio e tenere i compositi lontano dalla saliva e dall’umiidità.
A questo punto il dente viene rifinito e modellato, in modo da dargli un bell’aspetto estetico.

Leave a Reply

Your email address will not be published.